HAINBUCH GmbH, Spannende Technik

HAINBUCH GmbH

La storia di HAINBUCH GMBH può essere definita di vero successo. Proprio come Apple, l'azienda è stata fondata in un garage, e da lì è cresciuta fino a diventare una multinazionale. Più di 40 anni fa, la prima invenzione dell’azienda ha immediatamente scatenato una rivoluzione: era nata la piastra con pinza. Questa invenzione è stata copiata innumerevoli volte da allora, ma il primo prototipo era targato HAINBUCH. Da quel momento l’azienda è cresciuta fino a diventare un attore globale, con 4 filiali HAINBUCH in Germania e sussidiarie in 11 paesi. L’azienda solo in Germania impiega 550 persone. L’automazione è parte del suo DNA da anni, e dal settembre del 2019 anche RoboJob può definirsi un partner strategico di questa stimata azienda.

Ali Karim, Team leader Automazione: “Per i prodotti che realizziamo in HAINBUCH, “l’automazione” è di certo indispensabile. Non solo può essere applicata ai prodotti stessi, ma anche alla nostra produzione, per la quale utilizziamo diversi tipi di automazione da molti anni. Ma RoboJob ci ha piacevolmente sorpreso.

RoboJob in Germania gode di un’ottima reputazione da diversi anni. Non solo ci viene riportato dai nostri clienti, ma l'abbiamo sperimentato noi stessi, avendo collaborato in diversi progetti rivolti ai clienti. Ogni volta RoboJob si è rivelata estremamente competente, nonché un partner professionale che pensa in forma di soluzioni. L'azienda è nata dal mondo della lavorazione, e si nota subito. Senza dubbio ci sono dei fornitori di automazione che propongono dei robot, ma con RoboJob potete usufruire anche di elevata conoscenza, esperienza e consulenza. E tale esperienza è semplicemente integrata nel software e nella meccanica dei prodotti che offrono.

Recentemente abbiamo collaborato con RoboJob per la sua partecipazione alla fiera EMO di Hannover: lì ci siamo assicurati che il robot sulla Tower non solo caricasse e scaricasse i pezzi di lavoro, ma anche che potesse intercambiare i nostri sistemi di serraggio. In questo modo, RoboJob sta gradualmente diventando un partner strategico di HAINBUCH, e speriamo di poter lavorare spesso insieme in futuro. Per questo abbiamo iniziato a pensare a come potremmo adoperare un sistema RoboJob nella nostra produzione.

Naturalmente abbiamo effettuato prima le necessarie ricerche: abbiamo comparato il Turn-Assist di RoboJob con le proposte di altri fornitori. Il fatto che io stesso abbia studiato robotica è d’aiuto, perché so fin troppo bene cosa significhi programmare dei robot. È un’operazione molto complessa, dove possono verificarsi numerosi errori e, inoltre, la programmazione è molto difficile da apprendere. Ora possiamo evitare tutto ciò grazie al software di RoboJob: nulla deve essere insegnato, e sono certo che i nostri operatori vogliono e possono lavorare con questo robot. È così facile da usare che dopo solo un’ora sono già pronti ad utilizzarlo, e lo fanno.

Abbiamo quindi deciso di acquistare una nuova DMG CTX 1250 TC beta e di automatizzarla con un Turn-Assist 270 i con un robot da 35 kg. Avremmo potuto anche scegliere l’automatizzazione del fornitore della macchina, ma ciononostante abbiamo optato per RoboJob. Una motivazione importante è che con il Turn-Assist si possono avere immediatamente tutti gli strumenti per partire: non solo il software facile da usare, ma anche la tavola intelligente da configurare per una gamma molto ampia di pezzi di lavoro. Ciò significa che non è necessario realizzare piastre a griglia, istruire o posizionare tutto in modo iper-accurato. Turn-Assist è semplicemente molto più facile e affidabile da utilizzare.

Abbiamo nominato una project leader per l’installazione di Turn-Assist sul nostro tornio DMG. Questa signora è stata responsabile per l’intero progetto, e mi ha detto di averlo trovato davvero fantastico: non solo la collaborazione è stata molto piacevole e professionale, ma anche l’installazione è avvenuta senza problemi: il robot è stato consegnato di lunedì, e due giorni dopo era tutto pronto.

Tutto è in funzione da pochi mesi, perciò è un po’ presto per parlare di risultati reali. Siamo ancora nel pieno della fase di test, ma vogliamo utilizzare il nostro robot il più possibile. Durante il giorno vogliamo continuare a produrre pezzi singoli, e la sera e nei weekend produrre utilizzando il robot senza operatori.

Magari esamineremo e implementeremo alcuni processi insieme e inizieremo una collaborazione di Ricerca e Sviluppo. Tutto ciò dimostra chiaramente l’indiscussa fiducia reciproca.”

Storie di successo dei nostri clienti

  • Puget Production Mécanique
    Condal
    Puget Production Mécanique

    "Otteniamo il doppio della produzione grazie a questa macchina automatizzata, come se fosse una macchina con l’operatore!"

  • Buyse Metal Works Group
    Lier
    Buyse Metal Works Group

    "Sono davvero sorpreso dalla velocità con cui è stata realizzata l’installazione dell’insieme e dalla velocità con cui i nostri operatori sono stati in grado di cominciare a usare la macchina."

Consulenza personale?